La nostra Faculty

Annalisa Cicerchia

Economista della cultura, si occupa di valutazione di impatto delle politiche culturali, di indicatori culturali e del rapporto fra cultura, arte e benessere. Dal 2017 dirige presso l’Istat una linea di ricerca su “Cultura e ambiente: impatto sulla salute degli individui”. È nel Consiglio direttivo dell’Associazione per l’Economia della cultura, e fa parte della redazione della Rivista Economia della cultura. Da oltre 20 anni è titolare di corsi in materia di management delle attività̀ culturali presso l’Università̀ di Roma Tor Vergata, insegna statistiche per le politiche culturali presso RomaTre e presso la Scuola Nazionale dell’Amministrazione ed è autrice di numerosi libri, rapporti di ricerca e articoli scientifici. Ha fatto parte della Commissione Tecnico scientifica del progetto Istat-Cnel Misurazione del benessere equo e sostenibile. È stata co-referente per l’Italia del Managing committee dell’azione COST Investigating cultural sustainability. È la vice Presidente di CCW – Cultural Welfare Center.
Nel 2022 è stata designata come esperta di salute mentale in età giovanile da Voices of Culture.

Claudio Tortone

Medico con specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva, interpreta le politiche e gli interventi di Sanità Pubblica secondo i valori e principi, le strategie d’azione e i metodi di lavoro della Promozione della Salute attenta all’equità̀. Responsabile dell’Area Assistenza a Piani e Progetti di DoRS Regione Piemonte Centro di Documentazione Regionale per la Promozione della Salute presso l’ASL TO3, che ha contribuito ad istituire e sviluppare dal 1998. Da sempre sensibile al valore trasformativo, alle potenzialità̀ e all’efficacia del teatro, delle arti e della cultura nel contribuire a promuovere benessere, qualità̀ della vita, salute ed inclusione. Ricerca e seleziona, secondo l’approccio della Knowledge Transfer and Exchange (KTE), evidenze scientifiche e raccomandazioni a sostegno e potenziamento della effectiveness dei progetti e delle politiche locali di prevenzione e promozione della salute orientate al contrasto di disuguaglianze sociali.
È membro della knowledge community di CCW – Cultural Welfare Center.

Enzo Grossi

Medico Chirurgo, gastroenterologo, ricercatore, docente in ambito universitario, manager di ricerca e sviluppo. Ha operato per più di 20 anni come Direttore Medico di Bracco Farma e Bracco Imaging. Dal 2000 il suo focus si è allargato alla Matematica Applicata e alla Medicina Computazionale. Intensa la sua collaborazione con il Centro Ricerche Semeion di Roma, grazie alla quale è nata una rete capillare di collaborazione con i ricercatori d’élite in tutto il mondo per l’applicazione delle reti neurali artificiali, algoritmi evolutivi e di altri sistemi di apprendimento automatico nella medicina predittiva e personalizzata. Membro fondatore del Centre for Computational and Mathematical Biology dell’Università̀ Denver Colorado. Ha insegnato “Cultura e Salute”, nuova materia da lui introdotta, presso la Facoltà̀ di Turismo Arte e Mercati dell’Università IULM di Milano, l’Università Statale di Milano e l’Università Alma Mater di Bologna. Dal 2016 opera come consulente scientifico presso Global Research & Development di Bracco Imaging SpA. Dal 2018 è scientific advisor del Cluster Tecnologico Nazionale ALISEI per le scienze della vita. Negli ultimi anni si è dedicato in maniera particolare alla relazione tra partecipazione culturale e salute con particolare riguardo al benessere psicologico.
È socio fondatore di CCW – Cultural Welfare Center.

Roberto Casarotto

Dal 2006 è responsabile dei progetti e dei programmi di danza del Centro per la Scena Contemporanea di Bassano del Grappa (CSC) e di Operaestate Festival Veneto. Direttore associato di Aerowaves, è membro del board di EDN European Dancehouse Network.
È impegnato in diversi progetti internazionali sostenuti dai programmi Europa Creativa, Europe for Citizens e Erasmus +, sviluppa iniziative volte a sostenere la ricerca artistica, la mobilità e lo sviluppo artistico nel campo della danza, l’impegno con le comunità e la partecipazione dei cittadini alle attività culturali. È l’iniziatore di Dance Well – Movement research for Parkinson. Prima di lavorare nelle organizzazioni di danza, è stato un danzatore contemporaneo professionista, si è formato al BA (Hons) della London Contemporary Dance School e si è laureato in economia aziendale a Cà Foscari. È autore del libro Nigel Charnock, pubblicato nel 2009 da L’Epos. Nel 2015-17 è stato Direttore Artistico del Balletto di Roma. Fa parte della knowledge community di CCW – Cultural Welfare Center.

Chiara Lachi

Storica dell’arte ed esperta in educazione e mediazione del patrimonio culturale, è socia fondatrice de L’immaginario, un’associazione culturale con base a Firenze che opera da più di 20 anni nell’ambito dell’educazione all’arte, ai musei, alla storia, realizzando programmi educativi innovativi affinché i musei siano “al servizio della società, accessibili e inclusivi” come recita la nuova definizione di museo approvata da ICOM (Praga, 2022).
L’obiettivo è quello di creare occasioni, strumenti e percorsi che diano a tutte le persone un ruolo attivo nell’interpretazione dell’opera d’arte, nella comprensione dei contenuti e nella costruzione dei significati.
Negli ultimi anni segue e sviluppa soprattutto progetti di accessibilità culturale e di inclusione sociale, con particolare attenzione alle persone fragili, così da favorire un avvicinamento all’arte e alla cultura da parte di tutte e tutti, nella convinzione che questo incontro contribuisca al benessere individuale e collettivo.
Dal 2020 fa parte del gruppo di coordinamento del Sistema tematico MTA. Musei toscani per l’Alzheimer.
Dal 2021 collabora in qualità di consulente con la Direzione regionale musei Emilia Romagna.
È titolare del corso di “Comunicazione e didattica museale” della Scuola di Specializzazione in Storia dell’Arte dell’Università di Firenze.
È tra gli autori degli output realizzati nell’ambito del progetto europeo “MA&A. Museums Art and Alzheimer’s” (il corso di formazione online e il toolkit “Comunicare attraverso l’arte. Strumenti di lavoro”). Fa parte della knowledge community di CCW – Cultural Welfare Center.

www.immaginar.io
https://www.museitoscanialzheimer.org
http://www.maaproject.eu/moodle/

Giorgio Tamburlini

Pediatra, dottore di ricerca in pediatria dello sviluppo e medicina materno- infantile. È stato direttore scientifico dell’IRCCS materno-infantile Burlo Garofolo di Trieste e ha svolto e svolge attività di consulenza per Agenzie internazionali, quali OMS e Unicef e per diverse ONG nel campo delle politiche e dei servizi sanitari per donne e bambini e dei programmi di sostegno allo sviluppo precoce (ECD). In queste aree svolge anche attività di ricerca e di insegnamento in collaborazione con centri di ricerca e accademici italiani e internazionali. È coautore del documento di indirizzo “Investire precocemente in salute: azioni e strategie nei primi mille giorni di vita” del Ministero della salute, e membro della Commissione Ministeriale incaricata di redigere il Piano Garanzia Infanzia. È presidente del Centro per la Salute del Bambino – partner di CCW Cultural Welfare Center, cofondatore del programma Nati per Leggere, di cui cura in particolare la parte scientifica, e ideatore del programma Un Villaggio per Crescere.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: