GIOVANNA BRAMBILLA

Storica dell’arte, esperta in educazione e mediazione del patrimonio culturale, lavora con particolare cura sulle tematiche dell’accesso e dell’inclusione nei
musei e alla relazione con i visitatori, con il pubblico potenziale e il non pubblico.
Subito dopo la laurea ha lavorato per un anno come volounteer researcher presso il British
Museum di Londra, e successivamente la sua formazione è stata approfondita con il
Corso di Perfezionamento in Didattica Generale e Museale presso l’Università Roma Tre, il Corso di Perfezionamento in comunicazione e mediazione interculturale, presso l’Università degli Studi di Bergamo, la Scuola di Specializzazione in Storia dell’Arte presso
l’Università degli Studi di Milano, come borsista, e il Corso di Perfezionamento “La comunicazione in ambiente scolastico”, presso l’Università degli Studi di Siena.
Socia ICOM, all’interno dei suoi interessi di ricerca si dedica all’interpretazione e alla lettura delle immagini come sintesi strutturale e rivelatrice dei complessi intrecci tra arte e società.
Responsabile dal 1996 al 2022 dei Servizi Educativi della GAMeC di Bergamo opera attualmente come libera professionista; collabora stabilmente con la Direzione regionale Musei Lombardia ed è membro della knowledge community del Cultural Welfare Centre di
Torino con focus sui musei, accoglienza e benessere.
È docente del Master “Economia e Management dei Beni Culturali”, della Business School de Il Sole24Ore e del Master “Servizi Educativi per il patrimonio artistico, dei musei storici e di arti visive”, dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.
Ha al suo attivo numerose collaborazioni con la Fondazione Scuola dei Beni e delle Attività Culturali, e con l’IILA, Organizzazione Internazionale Italo latina Americana, per i quali ha tenuto webinar legati alla relazione tra educazione, mediazione e comunicazione,
e tra musei e collettività.
Dal 2020 è membro della Commissione Diocesana Arte Sacra di Bergamo.
E’ autrice di numerose pubblicazioni, tra le quali il volume “Soggetti Smarriti. Il museo alla prova del visitatore”, Editrice Bibliografica, Milano, 2021, focalizzato sull’analisi della relazione tra musei e pubblico.
Ai temi della relazione tra iconografia, religione e società sono invece dedicati due recenti libri; “Inferni. Parole e immagini di un’umanità al confine”, EDB, Bologna, 2020, e “Mettere al mondo il mondo. Immagini per una rinascita”, Vita & Pensiero, Milano, 2021.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: