Wisteria Furibonda e il Nuovo Abitare

L’amore cyborg fra una pianta e un’IA per combattere il cambiamento climatico 

Opening: 15/06/2021, ore 17:30 presso il Polo del ‘900 (Torino), nell’ambito della manifestazione Flower Power.

Wisteria Furibonda è la  nuova versione di Antitesi: la storia d’amore fra una pianta e una intelligenza artificiale, che si uniscono per combattere il cambiamento climatico a fianco degli umani dando vita ad un nuovo organismo cibernetico.  

L’opera, ideata dagli artisti Salvatore Iaconesi e Oriana Persico, da sempre vicini a CCW- Cultural Welfare Center, e prodotta dal centro di ricerca HER: She Loves Data, è l’ospite d’onore di Flower Power: manifestazione dedicata ai diritti delle piante, all’interno del progetto “I Venti dell’Ambiente”. 

L’opening, prevista per il 15 giugno alle ore 17.30, è l’occasione di discutere insieme ai partecipanti il futuro prossimo della pianta

Interrogandosi su un’arte che intreccia scienza, nuovi modelli di business e attivazione sociale, Antitesi è l’esempio del Nuovo Abitare proposto dal duo Iaconesi/Persico, in cui dati e computazione da fenomeni estrattivi diventano artefatti culturali ed esistenziali capaci di renderci sensibili ai fenomeni complessi del nostro ambiente.

Il programma

Come avere a che fare con il cambiamento climatico?  Come possiamo unirci, immaginando nuove alleanze con il resto della biosfera e sviluppare nuovi tipi di sensibilità, solidarietà e collaborazioni? Che ruolo può assumere l’arte in tutto questo?

Introduzione e saluti istituzionali:

  • Alessandro Bollo, dir. Polo del ‘900

Presentazione dell’opera:

  • Salvatore Iaconesi e Oriana Persico, artisti e fondatori del centro di ricerca HER: She Loves Data/Nuovo Abitare

Ne discutono (ordine alfabetico):

  • Elena Giulia Abbiatici, curatrice
  • Matteo Ansanelli, dir. Ricerca e Formazione dell’Associazione Agricoltura è vita”
  • Stefano Consiglio – presidente della Scuola delle Scienze Umane e Sociali dell’Università degli Studi di Napoli Federico II
  • Massimo Di Felice, sociologo, docente di teoria delle reti presso l’Università di S. Paolo USP, e coord. del centro di ricerca interdisciplinare sulla comunicazione digitale Atopos
  • Alex Giordano, dir. scientifico del programma Societing 4.0/Rural Hack, docente di innovazione sociale e trasformazione digitale Università Federico II di Napoli, 
  • Catterina Seia, Presidente di CCW – Cultural Welfare Center

Per maggiori informazioni sull’opera:

Per maggiori informazioni su Flower Power e “I Venti dell’Ambiente” al Polo del ‘900:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: