ENZO GROSSI

Medico Chirurgo, gastroenterologo, ricercatore, docente in ambito universitario, manager di ricerca e sviluppo.

Ha operato per più di 20 anni come Direttore Medico di Bracco Farma e Bracco Imaging. Dal 2000 il suo focus si è allargato alla Matematica Applicata e alla Medicina Computazionale. Intensa la sua collaborazione con il Centro Ricerche Semeion di Roma diretto dal prof. Massimo Buscema, grazie alla quale è nata una rete capillare di collaborazione con i ricercatori d’elite in tutto il mondo per l’applicazione delle reti neurali artificiali, algoritmi evolutivi e di altri sistemi di apprendimento automatico nella medicina predittiva e personalizzata.

Membro fondatore del Centre for Computational and Mathematical Biology dell’Università Denver Colorado.

Ha insegnato “Cultura e Salute”, nuova materia da lui introdotta, presso la Facoltà di Turismo Arte e Mercati dell’Università IULM di Milano, L’università Statale di Milano e l’Università Alma mater di Bologna.

Dal 2012 è il Direttore Scientifico presso “Villa Santa Maria” a Tavernerio (Como), un Istituto che ospita più di 300 bambini disabili affetti da patologie del neurosviluppo.

Dal 2014 al 2015  ha agito come Advisor scientifico  per  Padiglione Italia all’Expo 2015 di Milano e come membro del Comitato Scientifico di Expo 2015, Milano.

Dal 2016 opera come consulente scientifico presso Global Research & Development di Bracco Imaging SpA.

Dal 2018 è scientific advisor del Cluster Tecnologico Nazionale ALISEI per le scienze della vita.

Negli ultimi anni si è dedicato in maniera particolare alla relazione tra partecipazione culturale e salute con particolare riguardo al benessere psicologico.

Di rilievo a questo riguardo la pubblicazione del Volume “Cultura e Salute” con Springer.

Autore di oltre 500  pubblicazioni (articoli completi, atti di congressi, brevetti) indicizzate su Google Scholar  e di 182 articoli indicizzati su PubMed. 

I suoi articoli scientifici hanno avuto oltre 7500 citazioni da parte di altri ricercatori. Il suo indice H è di 50.