CATTERINA SEIA

Pioniera nei cross over culturali, dagli esordi del suo percorso professionale in grandi imprese che l’ha portata a posizioni apicali, si è occupata di empowerment delle Persone, delle Organizzazioni, delle Comunità come risorsa di ben-essere. Dal 2010 ha scelto di dedicarsi all’innovazione sociale a base culturale in contesti e infrastrutture ad alta complessità, accompagnando istituzioni pubbliche ed enti filantropici nel disegno delle politiche e delle strategie a favore delle fasce più vulnerabili di popolazione. Opera con enti di cui è co-founder in un ciclo che va dalla ricerca, al capacity building, all’advocacy e alla disseminazione per promuovere il ruolo politico della cultura.

Nel  2009 ha co-fondato la  Fondazione Medicina a Misura di Donna – ente per l’umanizzazione della cura e dei suoi luoghi  con la quale ha varato la prima piattaforma nazionale su “Culture, Health and Social Change”, dal 2013 opera  in Fondazione Fitzcarraldo, ed è Vice Presidente di entrambi gli enti. È membro di advisory board nazionali ed europei. Dirige scientificamente Letture lente.

Nel 2020 ha co-fondato con figure di riferimento a livello nazionale provenienti da diversi ambiti disciplinari,  CCW-Cultural Welfare Center che presiede, per promuovere la partecipazione culturale come risorsa di Salute.