ARTE E RIGENERAZIONE SOCIALE

Martedì 20 aprile 2021 alle ore 18.00 si terrà il quinto appuntamento nel programma di STILL aLIVE. Arte e sostenibilità tra fruizione e produzione.

Parteciperanno a Arte e rigenerazione sociale, in diretta su Zoom, Andrea Bartoli (co-fondatore Farm Cultural Park e co- founder CCW), Federico Bomba (direttore artistico Sineglossa), Niccolò Contrino (consulente di fundraising per la cultura), Catterina Seia (Presidente CCW e co-fondatore e vicepresidente Fondazione Fitzcarraldo); modera l’incontro Cesare Biasini Selvaggi.

La quinta conversazione in programma per STILL aLIVE. Arte e sostenibilità tra fruizione e produzione, è Arte e rigenerazione sociale: la discussione si concentra in questa occasione sull’impatto degli strumenti di azione offerti dalla cultura contemporanea. In che modo rimodulare la programmazione culturale di istituzioni pubbliche e private? Quali strumenti posso essere messi in campo per sostenere l’evoluzione degli attori del sistema dell’arte e della cultura? Quali opportunità possono nascere dalla sinergia tra pubblico e privato per un ripensamento complessivo del settore della cultura in Italia?

Queste alcune delle questioni che animeranno la conversazione con l’obiettivo di aprire a punti di vista critici e militanti rispetto al contesto dell’arte contemporanea e alle esperienze dei suoi protagonisti. Gli ospiti dialogheranno con il board curatoriale di questa edizione di Generazione Critica: Marcella Manni, METRONOM; Cesare Biasini Selvaggi, direttore editoriale Exibart; e Santa Nastro, capo redattore Artribune e responsabile comunicazione FMAV- Fondazione Modena Arti Visive. 

STILL aLIVE. Arte e sostenibilità tra fruizione e produzione si pone così l’obiettivo di riflettere, in un contesto diffuso, sulle pratiche di produzione e fruizione della ricerca artistica contemporanea tra time-based e documentazione, per un contesto che in conseguenza alle restrizioni imposte ha visto accelerare e aumentare le esperienze in ambito digitale spesso come reazione a limiti oggettivi tutt’ora in essere. 

STILL aLIVE vuole essere un’opportunità per entrare nelle diverse pieghe del sistema dell’arte contemporanea: produzione artistica e occasioni espositive offerte dal digitale, occasioni di 

mercato, virtualità della fruizione e dei suoi eventi e sostenibilità della produzione artistica.

Maggiori info qui

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: