Una grande novità: Passaporto culturale per le future mamme – Nell’attesa, un dono dalla Cultura

PASSAPORTO_MAMMA_social

Una grande novità: Passaporto culturale per le future mamme – Nell’attesa, un dono dalla Cultura

Dal percorso di Nati con la Cultura – il Passaporto Culturale per ogni nuova vita che consente alle Famiglie il libero accesso per il primo anno a 42 Musei Family and Kids Friendly in Piemonte della Rete Abbonamento Musei – nasce il Passaporto culturale per la Mamma, pensato per il benessere della mamma negli ultimi tre mesi di gravidanza.

La fase pilota partirà a settembre con la distribuzione dei primi 10 mila Passaporti a cura delle ostetriche durante i corsi di accompagnamento alla nascita di tutti gli ospedali di Torino e Città metropolitana (AOU – Città della Salute e della Scienza con l’Ospedale S. Anna, ASL Città di Torino con gli ospedali Maria Vittoria, Martini e i consultori, AO Mauriziano, ASL TO3 con gli ospedali di Rivoli e Pinerolo, ASL TO4 con gli ospedali di Ciriè e Chivasso, ASL TO5 con gli ospedali di Moncalieri e Chieri) nei quali vengono presentati i benefici della partecipazione culturale per il benessere materno, la relazione nella famiglia, lo sviluppo biopsicosociale dei bambini e le bambine, dai primi mille giorni di vita, partendo dalla gravidanza.

Il Passaporto per la Mamma consentirà di vivere l’esperienza della terza edizione della Festa della Nascita, che si svolgerà domenica 17 settembre, dalle 10 alle 18, alla Reggia di Venaria.

Il programma è frutto del percorso “MilleCulle: nutrirsi di cultura”, promosso dalla Città di Torino con Biblioteche civiche torinesi, con Abbonamento Musei, Fondazione Medicina a Misura di Donna (realtà ideatrice del Passaporto culturale), di creazione di ecosistemi territoriali in cui il mondo culturale (partendo dalle Biblioteche con Nati per Leggere, i Musei con Nati con la Cultura e Nati per la Musica) abbraccia Sanità, Sociale ed Educazione, in alleanza con le Pubbliche Amministrazioni, il privato sociale e la cittadinanza, per favorire la crescita armonica delle nuove vite e la genitorialità.
Il percorso, riconosciuto dall’ISS – Istituto Superiore di Sanità come buona pratica, è condiviso al tavolo del Programma Libero 11, dedicato ai primi mille giorni, del Piano di prevenzione torinese e regionale.

L’accesso libero ai musei è possibile con la presentazione materiale del Passaporto Culturale per la mamma che consente l’accesso con una persona cara.

Il Passaporto Culturale per la mamma è un invito a prendersi cura di sé e dedicarsi del tempo in un luogo di bellezza nel corso degli ultimi tre mesi della gravidanza, che proseguirà con il passaporto culturale per i nuovi nati e le nuove nate, che per un anno consentirà di proseguire nell’esperienza di condivisione, scoperta e costruzione di ricordi speciali.

Le bambine e i bambini, ben prima della nascita, sono sensibili alla luce e ai suoni. Sono in grado di effettuare movimenti coordinati e vanno maturando una capacità di accogliere gli stimoli, i suoni, la voce. Le esperienze positive già in gravidanza, come leggere ad alta voce, ascoltare musica, passeggiare in un museo, sono nutrimento per il loro sviluppo neuronale, cognitivo e per la relazione mamma-bambinə.

Partecipano al progetto del passaporto culturale: SIGO – Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia; AGUI – Associazione Ginecologi Universitari Italiani; AOGOI – Associazione Ostetrici Ginecologi Ospedalieri Italiani; FIMP – Federazione Italiana Medici Pediatri; SIN – Società Italiana di Neonatologia. Coordina CCW – Cultural Welfare Center.

Nell’ambito del bando Cultura per Crescere di Fondazione Compagnia di San Paolo aderiscono al Passaporto culturale 24 comuni: Alpignano, Borgaro Torinese, Carmagnola, Caselle Torinese, Chieri, Chivasso, Ciriè, Collegno, Cuorgnè, Druento, Foglizzo, La Cassa, Leinì, Moncalieri, Pianezza, Rivoli, Rosta, Torino, San Gillio, San Maurizio Canavese, San Mauro Torinese, Settimo Torinese, Venaria Reale, Volpiano.

Il passaporto ha validità tutti i giorni di apertura del museo. Gli eventi, le attività e gli orari sono disponibili sui siti web dei Musei e delle Biblioteche.

Grazie per la fiducia al Rotary Club Torino San Carlo e la Banca di Cherasco.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: